Un tempo parlare di shooting fotografico faceva pensare ad un mondo dedicato ad attori hollywoodiani e star delle passerelle. Oggi questo gap si è definitivamente accorciato con la complicità dei social network che sembrano puntare sempre più sulla qualità estetica di fotografie e video. Per questo lo shooting è diventato un servizio popolare in cui si lanciano professionisti e aspiranti tali sia nel ruolo di fotografo che in quello di soggetto. Dal momento in cui la domanda e l’interesse per la fotografia crescono con tassi esponenziali riteniamo sia importante chiarire cos’è uno shooting fotografico professionale, come si articola e quali sono i possibili costi.

Una definizione di shooting fotografico

Uno shooting fotografico è un servizio a 360 gradi che prevede l’ingaggio di un professionista per realizzare degli scatti che seguano un preciso concept e che, in fase di post-produzione, abbiano un preciso intento o finalità. Il concept è il progetto che sta alla base della realizzazione del servizio fotografico professionale, senza il quale non ha senso parlare di shooting. Senza un progetto artistico e tecnico che guidi il fotografo, i tecnici e i soggetti non ci troviamo davanti ad uno shooting fotografico professionale ma a qualcosa che vagamente ci assomiglia.

Lo shooting è la trasposizione visiva di un progetto

Il concept o progetto prevede la location, i soggetti, i tecnici e le finalità. La scelta della location, dei soggetti e delle figure tecniche ingaggiate è precedente allo shooting vero e proprio e solitamente viene stabilita a tavolino tra fotografo e committenti. In questa fase si chiariranno anche le finalità e l’utilizzo delle fotografie che può riguardare cartelloni pubblicitari, book, social network e qualsiasi altra piattaforma di comunicazione.

La cura dei dettagli di soggetto e sfondo

Quando il progetto avrà preso forma di potrà passare alla realizzazione vera e propria dello shooting nella location stabilita e con i soggetti interessati. Ogni dettaglio sarà importante, soprattutto se gli scatti saranno realizzati all’aperto o in condizioni ambientali che possono cambiare velocemente. A tale proposito saranno importanti anche gli abiti, l’aspetto e il look del soggetto o dei soggetti da immortalare, motivo per cui vengono coinvolte figure professionali impiegate nel campo del make up, della moda e dell’allestimento.

Esistono tante tipologie di shooting fotografico

Ovviamente ci sono anche tipologie di shooting meno complesse oppure che non prevedano la presenza di soggetti fisici. Ci riferiamo agli shooting tecnici su prodotti e beni, alla fotografia industriale, alla fotografia commerciale o anche ai servizi di fotografia corporate. Sarà premura del fotografo professionista, previo consulto con il cliente, stabilire quali attrezzi utilizzare e quali tecniche mettere in atto per il raggiungimento di un risultato ottimale.

Quanto costa uno shooting?

Il costo di uno shooting professionale è variabile e dipende sia dal professionista ingaggiato che dallo scopo. Uno shooting può comprendere una o più figure professionali, il noleggio di una location e l’impiego di strumenti tecnici e operativi che caratterizzeranno il costo finale. Per esempio per uno shooting sui piatti e sulle pietanze di un ristorante che saranno pubblicate su un sito web occorreranno luci, macchine fotografiche con specifiche rese e la disponibilità dello staff. Per uno shooting di moda può essere presente il soggetto che necessita di un book oppure un team di professionisti nel caso di pubblicazioni più strutturate. Per questo i prezzi possono variare da poche decine a diverse migliaia di euro a seconda del valore e del progetto ma anche del professionista scelto.

CROMIE – AGENZIA DI COMUNICAZIONE

Corso Carlo e Nello Rosselli, 117 – 10129 Torino

3459635487

info@cromie.agency